Donna Moderna 26 settembre 2019

26.09.2019

Dopo l'invasione dei colossi del web sui siti di condivisione, ora c'è un'inversione di rotta. Le ultime piattaforme sono pensate perchè i privati mettano in comune interesse, passioni, tempo. Così risparmiano, fanno esperienze e stringono amicizie. In Europa si stima che entro il 2025 l'economia della condivisione sfiorerà i 570 miliardi di euro e solo in Italia potrà valere fino all'1,3% del Pil. Il social lending, il prestito regolamentato di denaro tra privati è la nuova frontiera della condivisione: i tassi sono più bassi e negli ultimi anni sono nati portali come prestiamoci.it. Il sito ha aperto il 2019 con +116% di prestiti erogati.


<< Indice Press


Hai bisogno di aiuto?
Richiedenti: 342 9992168 / 0235948784 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:00 - Prestatori: 346 1206700 / 02 35948791 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00