11.03.2020 Prestatori

Il peer to peer lending favorisce l'economia in questo momento difficile

Fra i vantaggi del Peer to Peer lending c'è anche quello della disintermediazione, che permette di ottenere prestiti direttamente online.

Il periodo appena iniziato si prospetta come uno dei più difficili della storia recente. Ma il peer to peer lending può essere un aiuto per impedire all'economia di fermarsi. Abbiamo già visto come le previsioni della stampa specializzata vedono nel peer to peer lending una possibile risorsa di liquidità alternativa per il periodo immediatamente successivo al picco della crisi.

Il Peer to peer lending, tutto a portata di click

In un periodo come questo, in cui le relazioni interpersonali sono, nostro malgrado, rischiose per la salute, la possibilità di ottenere una somma di denaro direttamente online costituisce senza dubbio un vantaggio, per tutte le persone e le attività che non hanno modo di fermare completamente i loro movimenti finanziari in questo momento difficile. 

Prestiamoci, da sempre impegnato anche nella semplificazione dei processi, ha rilevato, proprio in questi primi giorni, un sensibile aumento nel numero di prestiti.

Prestiamoci, con l'aumento del lavoro smart, cresce la piattaforma

La necessità di limitare le interazioni e in generale le opportunità di contagio ha già indotto molte attività a prevedere orari ridotti e ingressi contingentati, il che rende più complessa la gestione delle attività quotidiane. Allo stesso modo, sempre più persone prediligono, ove possibile, modalità che non prevedano il contatto diretto, per ridurre il rischio di contagio.

Segnali di questa nuova propensione emergono già da una analisi interna realizzata da Prestiamoci: nelle ultime due settimane di marzo infatti l'erogato ha registrato un incremento considerevole, passando dai 295.344 euro della settimana dal 17 al 23 febbraio, a 387.820 in quella dal 24 febbraio al 1 marzo. La settimana dal 2 all'8 marzo ha registrato 382.917 di erogato.

Un dato ancora più interessante se letto contestualmente al numero di prestiti erogati bisettimanalmente, che vedono un incremento considerevole proprio in concomitanza con i primi giorni dell'emergenza. 

"In momenti difficili come questo ci conforta vedere che la nostra piattaforma può dare il proprio contributo" - Commenta Daniele Loro, amministratore delegato di Prestiamoci- "Abbiamo investito in passato molte risorse per avere processi interamente digitali che oggi ci consentono una modalità di lavoro completamente in remoto e velocissima. Anche in virtù della straordinaria risposta all’emergenza dei nostri dipendenti tramite smart working, la piattaforma www.prestiamoci.it consente oggi di richiedere un finanziamento e riceverlo in tempi brevissimi. Stiamo facendo fronte senza ritardi alla crescita di richieste in corso e siamo pronti ad affrontare i prevedibili picchi del prossimo periodo per dare una risposta alle necessità delle persone."

Hai bisogno di aiuto?
Richiedenti: 342 9992168 / 0235948784 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:00 - Prestatori: 346 1206700 / 02 35948791 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00