20.08.2020 Community

Tre anni di Pestiamoci, cosa dicono i grafici?

Avere una visione generale della crescita di Prestiamoci è molto importante per capire la direzione da seguire nei prossimi anni.

 

Abbiamo scelto di condividere con voi i risultati delle analisi relative alla crescita che Prestiamoci ha visto in questi ultimi tre anni: cosa dicono le analisi statistiche?

 

2018

 

Nel 2018 Prestiamoci ha continuato con il trend di crescita dell’attività di erogazione dei finanziamenti e del prestito tra privati. Prendendo in considerazione le statistiche del 2017, abbiamo notato un forte aumento delle richieste di prestito, per un ammontare complessivo di 17,4 milioni di Euro.

 

Una crescita sorprendente se pensiamo che nel primo trimestre i prestiti sono stati in totale 111, contro i “soli” 70 dell’anno precedente. Per un totale finale di 1935 prestiti, per 17.8 milioni di Euro.

Un trend che abbiamo sperato di mantenere a lungo, se non addirittura di superare. 

2019

 

Già dai primi mesi del 2019 abbiamo avuto modo di notare che il trend dell’anno precedente si stava confermando. 

 

Ciò ci ha confermato che il servizio iniziava ad essere sempre più conosciuto e sempre più apprezzato dal nostro pubblico: l’erogazione dei finanziamenti e del prestito tra privati continua ad essere un servizio particolarmente richiesto.

 

I primi sei mesi hanno visto un aumento delle erogazioni per un totale di 4,74 milioni di Euro e dopo altri sei mesi, alla fine dell’anno, abbiamo raggiunto i 26,10 milioni. 

 

Il tutto, con un totale di 2.658 prestiti.

 

2020

 

Non possiamo negarlo, questo è un anno particolare ed eravamo pronti ad affrontare una crisi del nostro settore. Invece, nonostante l’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19, Prestiamoci sta notevolmente incrementando le erogazioni di prestiti tra privati. La conoscenza, e l’utilizzo, della filosofia P2P si sta diffondendo in modo sempre più capillare.

 

Nel primo semestre 2020 è già stato superato l’importo totale erogato nell’anno precedente: 883 prestiti, per un totale di 10.01 milioni di Euro, contro il totale di 8,72 milioni di Euro.

 

COSA È INTERESSANTE NOTARE

 

Una crescita così esponenziale, specialmente in una situazione di ripresa economica come questa, sottolinea come il nostro servizio stia andando nella giusta direzione. Inoltre, è indice della maggiore consapevolezza e conoscenza del settore Social Lending, un argomento che spesso non viene affrontato e non è particolarmente conosciuto in Italia.

 

Anche quest’anno la Campania si impone come la regione con il più alto numero di richieste per prestiti, mentre i dati relativi al Lazio, Lombardia, Puglia e Sardegna risultano diminuiti.

 

Per quanto riguarda il nostro pubblico, gli uomini risultano i nostri principali clienti, specialmente quelli che appartengono alla fascia 35-50 anni. Un trend che si conferma di anno in anno.

 

Abbiamo notato con stupore che, nonostante l’importo dei prestiti sia aumentato, le finalità sono cambiate radicalmente. Nel 2019 l’investimento maggiore riguardava l’installazione di pannelli fotovoltaici, un settore che quest’anno non è stato preso in considerazione. Al contrario, sono aumentati i prestiti con finalità di ristrutturazione di immobili e di arredamento, come la necessità di avere liquidità, disporre di prestiti per far fronte a spese mediche e consolidare debiti.

Hai bisogno di aiuto?
Richiedenti: 342 9992168 / 0235948784 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:00 - Prestatori: 346 1206700 / 02 35948791 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00